mercoledì 20 maggio 2009

Castelfiorentino: InCanti & Banchi - Cantastorie e dintorni in Toscana

InCanti e Banchi è la kermesse di Castelfiorentino che ha luogo dal 21 al 24 maggio 2009, inaugurando così la stagione del teatro di strada in Italia.
Protagonista di questa festa toscana è il cantastorie, il cui antico ruolo di narratore è stato rilanciato da questo festival che rinnova ogni anno la memoria delle feste propiziatorie dei raccolti e del cantar maggio, sull’aia a colpi di stornelli.

Una tradizione pagana e godereccia è questa di Castelfiorentino (provincia di Firenze) che per un fine settimana di maggio permetterà a quanti vi parteciperanno di riscoprire i sapori caserecci, assistere a spettacoli teatrali, concerti, sit com e ad un mercatino di antiquariato e di artigianato d’arte, allestiti nella parte antica del borgo.


Programma Eventi - InCanti e Banchi 2009

Giovedì 21 maggio 2009

Piazza Gramsci
ore 21.45 – Rita Pelusio – “Suonata”
Spettacolo comico-musicale condotto ad un ritmo altissimo, disseminato di gag surreali e irresistibili in cui il virtuosismo è al servizio di una clownerie moderna ed eccentrica. Innovativo, intrigante, fresco, divertente, pungente, ironico, dissacrante.


Venerdì 22 maggio 2009
Piazza Gramsci – ore 22
Tribù Patch World
grande spettacolo corale musicale
di tutte le razze e di tutti i colori
(25 elementi di diverse nazionalità)

Grande Leccio – ore 21.30 – ore 23.30
Pippo Meo “Panamore”
Un viaggio di parole, musica e canzoni, dentro le piccole cose, nei gesti delle persone

Corso Matteotti - ore 21.30 – ore 23
Alessandro Gigli “Il contastorie”
Una maestro dell’affabulazione al servizio delle fiabe della tradizione

Via Testaferrata/Museo Be-Go
“ODORE D’ARTISTA”
progetto speciale dedicato alla pantomima e al teatro figurativo
Ingresso Museo Be-Go – Esterno – ore 22 – ore 22.45 – ore 23.30
Rebta – “Flatlandia”
Pantomima ricca di forti sensazioni
Ingresso Museo Be-Go – Interno
dalle ore 21.30 alle ore 23.30 orario continuato
Chris Channing – “Sulle tracce di Benozzo”
Il grande mimo inglese si misura con l’arte di Benozzo Gozzoli (prima assoluta)

Piazza Cavour/Via Garibaldi – ore 21.30 – ore 22.30
Buratti Strada Arti – “Atmosfere d’altri tempi”
Una voce femminile accompagnata dalle note malinconiche dell’organetto di Barberia

Via Garibaldi - ore 22 – ore 23
Paolo Lizzadro – “NatoMinuto”
Una manciata di note scalze non confezionate da stereotipi commerciali

Fontana del Brandini – ore 21.30 – ore 22.30
Pietrolino “Colori e canti di Toscana”
Tutto il folk popolare delle terre di Toscana

Cortile ora d’aria – ex carceri
ore 21.30 – 22 – 22.30 – 23 – 23.30
Teatro del Cavolfiore – “Piccola storia di una sparizione”
Un tavolo, vari piccoli oggetti, per raccontare la storia di una perdita con l’asprezza delle parole e l’ingenuità spiazzante dello sguardo infantile. (durata 15’)

Scale di via Adimari – ore 21.45 – ore 23
Metateatro – “Comicantando”
uno spettacolo comico-musicale con le maschere della commedia dell’arte e i personaggi del teatro di rivista italiano

Piazza delle Stanze Operaie – ore 22.15
Quartetto col morto “Tiburzi, la leggenda della Maremma”
Storia e leggenda di un brigante, ma anche viaggio nella storia d’Italia, dal regno del papa-re , alla breccia di Porta Pia.

Piazza del popolo (in basso) – ore 21.30 – ore 22.30 – ore 23.30
Tre numeri al lotto “Baciami piccina”
Un tuffo nell’inossidabile swing degli anni cinquanta

Piazza del popolo (in alto) – ore 22 – ore 23
Octava Rima – “A caval dell’Appennino”
Concerto incentrato sulla tradizione musicale contadina

Porta al vento, prato verso la Pieve, La Pieve
“DORMONO SULLA COLLINA”
progetto speciale dedicato a Edgar Lee Master e Fabrizio De André
Porta al vento – ore 21.45 – ore 22.45
Lohe’s trio – “Il primo Fabrizio”
Il repertorio di De André chitarra e voce
Prato verso la Pieve – dalle ore 22 alle ore 23.30
Terzostudio/Guascone – “Le vedove di Spoon River”
Tre donne raccontano le vite dei loro uomini con le parole di Lee Master
La Pieve - ore 22.30
I mercanti della collina- ”Faremo gli occhiali così”
Un gruppo musicale di qualità interpreta a proprio modo “Non all’amore, non al denaro, né al cielo”, uno degli album più prestigiosi di De André


Sabato 23 maggio 2009

Piazza Gramsci – ore 22 – ore 22.30 – ore 23 – ore 23.30
Le danzatrici di Iside – “Le ali di Iside”
spettacolo di danza orientale

Grande Leccio – dalle ore 21.30
Giuditta Scorcelletti “Voi che ascoltate”
Viaggio musicale da Petrarca a De André

Corso Matteotti – ore 21.30 – ore 22.30 – ore 23.30
Compagnia Nasiinsù - “Rosso variegato... ovvero l’amore è”
L’amore in quattro brevi storie raccontate da teneri pupazzi

Via Testaferrata/Museo Be-Go
“ODORE D’ARTISTA”
progetto speciale dedicato alla pantomima e al teatro figurativo
Ingresso Museo Be-Go – Esterno
Art-It – “Eros e Psiche” ore 22 – ore 23
Eros che dovrebbe colpire Psiche cade lui stesso in amore...
Ingresso Museo Be-Go – Interno
dalle ore 21.30 alle ore 23.30 orario continuato
Chris Channing – “Sulle tracce di Benozzo”
Il grande mimo inglese si misura con l’arte di Benozzo Gozzoli (prima assoluta)

Piazza Cavour/Via Garibaldi – ore 21.40 – ore 22.20 – ore 23
Trabagai - “I Metallari”
Un improbabile concerto rock con protagonisti assolutamente inadeguati. Una delle coppie più creative del teatro musicale italiano.

Via Garibaldi – ore 22 – ore 22.40 – ore 23.20
Lullo Mosso – “Juke Bass Box”
Una grande contrabbassista tutto da gettonare...

Fontana del Brandini – ore 21.30 – ore 22.30
Pippo Meo “Panamore”
Un viaggio di parole, musica e canzoni, dentro le piccole cose, nei gesti delle persone

Arco di Ferruccio – ore 22 – ore 23
Mi nascondo in una tuberosa – “Monica a fuoco lento”
Monica, la femminilità sbucciata come una cipolla, una sposa nera, frammenti di vita

Cortile ora d’aria – ex carceri
ore 21.30 – 22 – 22.30 – 23 – 23.30
Teatro del Cavolfiore – “Piccola storia di una sparizione”
Un tavolo, vari piccoli oggetti, per raccontare la storia di una perdita con l’asprezza delle parole e l’ingenuità spiazzante dello sguardo infantile
Scale di via Adimari
ore 21.30 – 22.10 – 22.50
Compagnia Variabile Nistiba “La chanteuse, le chansonnier et...”
ispirato al caffé-concerto, si narrano vicende e storie a soggetto erotiche di tutto il mondo
ore 21.50 – 22.30 – 23.10
Elena Vesnaver “L’amore e il parapioggia”
L’amore è assurdo. Piangere non serve, meglio darsi da fare.

Piazza delle Stanze Operaie 1
ore 23
Compagnia Sirteta – “Hugo Sanchez want to play” (Prima nazionale)
Ugo Sanchez è un musicista, ma come i clown è inadeguato.

Piazza delle Stanze Operaie 2
ore 21.45
Lega Improvvisazione Firenze – “Match di improvvisazione teatrale”
Divertimento assicurato per un pubblico sempre protagonista

Piazza del popolo (in basso) – ore 21.45 – ore 22.30
Jack and Joe Theatre “King of Love”
Il Re/Dio dell’amore apre il suo tempio agli umani e donerà loro il proprio sangue...

Piazza del popolo (in basso) – dalle ore 21.30
Buratti Strada Arti – “un organetto suona per la via”
Un concerto di musica meccanica per organetto di Barberia

Piazza del popolo (in alto) – ore 22 – ore 23
Orchestrina del Titanic - “E se la barca affonda”
La tragedia del Titanic come metafora della vita che va giocata e vissuta fino in fondo.

Via Attavanti – dalle ore 21.45 in alternanza
Francesco Cilio – “Virtuoso tango”
Una chitarra vi conduce in giro per il mondo
Marta Celli – “Folinfulina”
Tutta la melodiosa armonia dell’arpa celtica
Porta al vento - ore 22 – 22.20 – 22.40 – 23 – 23.20
Teatrombrìa “Lux Luxuria”
Microspettacoli a tema erotico di teatro di ombre cinesi (durata 8’)
Prato verso la Pieve – ore 22 – ore 23
Raggi di Luna “Kyra la dea del fuoco”
tutto il fascino e la magia del fuoco

La Pieve – ore 22.15
Gattamolesta - ”Power Folk”
I pirati romagnoli cantano e suonano di amori platonici e carnali, di tristezze e solitudini, di spensieratezze perdute e disillusioni, sempre con l'orgoglio tipico delle popolazioni gitane, che non si lasciano mai andare alla disperazione, ma affrontano tutto con la musica.


Domenica 24 maggio 2009

Mostra-Mercato dell’antiquariato, del modernariato,
del collezionismo e dell’artigianato

Sul Treno a Vapore Firenze-Castelfiorentino
Pietrolino “Colori e canti di Toscana”
Tutto il folk popolare delle terre di Toscana

Per le vie del centro – dalle ore 17 alle ore 19
Mo’ Better Band - “Concerto Itinerante”
Funky e jazz dal Molise con furore. Una delle marching band emergenti del panorama nazionale.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.terzostudio.it

0 commenti:

Posta un commento

 

About

Site Info

Text

Dolce Toscana: la vita è bella under the tuscan sun Copyright © 2009 Community is Designed by Bie Blogger Template