sabato 4 aprile 2009

Firenze: il Museo Bardini riapre i battenti

Firenze, il Museo Bardini riapre i battenti dopo 10 anni di chiusura per lavori di restauro.

Da oggi 4 aprile 2009 il museo civico fiorentino torna ad essere visitabile; più di 3.600 opere, tra sculture, armi, pitture, ceramiche, monete, mobili e strumenti musicali, possono nuovamente essere ammirate nelle sue grandi sale completamente riallestite con le pareti dipinte nelle originali sfumature del blu.
Il suo fondatore Stefano Bardini aveva infatti inventato una tinta azzurra, la cui ricetta è stata riscoperta grazie al contributo dell'Isabella Stewert Gardner Museum di Boston.

Il nucleo del patrimonio artistico di Museo Bardini annovera al suo interno la Carità di Tino di Camaino, la Madonna dei Cordai di Donatello, il San Michele Arcangelo di Antonio del Pollaiolo, disegni di Tiepolo, ma anche opere di Guercino e Tintoretto.

Fu l'antiquario Stefano Bardini a far erigere nel 1880 questo palazzo in via dei Mozzi 1 a Firenze, sul luogo in cui sorgeva un antico convento, e nel 1922 a trasformarlo in museo donato alla città toscana.
Per questo motivo la figura del collezionista-fondatore di un museo fiorentino accomuna Stefano Bardini a Frederick Stibbert, creatore di un altro museo fiorentino: il Museo Stibbert di Firenze.

Orari di apertura di Museo Bardini:
Sabato, domenica, lunedì ore 11 – 17

Costo del biglietto: intero € 5

Bibliografia sul Museo Bardini di Firenze:

- Fahy Everett (a cura di), Dipinti, disegni, miniature e stampe, in L'archivio storico fotografico di Stefano Bardini, Alberto Bruschi editore, Firenze 2000.

- Rossignoli Guia, Cuoi d'oro. Corami da tappezzeria, paliotti e cuscini del Museo Stefano Bardini, Noèdizioni, Firenze 2009.

- Scalia Fiorenza (a cura di), Il Museo Bardini a Firenze, Cassa di Risparmio di Firenze, Firenze 1984.

- Tomasello Bruna Maria, Il Museo di Stefano Bardini, in Museografia italiana negli anni Venti: il museo di ambientazione, atti del convegno di Feltre del 2001, edizioni Carlo Rizzarda, Feltre 2003.

- Il Porcellino (vero) è dentro il museo blu. A marzo riapre il Bardini con tutti i suoi tesori, articolo del Corriere Fiorentino del 5 dicembre 2008, pag. 14.

0 commenti:

Posta un commento

 

About

Site Info

Text

Dolce Toscana: la vita è bella under the tuscan sun Copyright © 2009 Community is Designed by Bie Blogger Template