lunedì 2 febbraio 2009

Apre la piadineria La Piadona a Pisa

Se la ricerca di una pizzeria in Toscana, come altrove in Italia, propone varie alternative, trovare una piadineria risulta un'impresa decisamente più ardua, a meno che non vi troviate nella pianura Padana dove la piadina è nata e tuttora regna incontrastata resistendo alla concorrenza di panini e kebab.

Amanti della piada doc, eccovi una bella notizia: domani 3 febbraio il panorama del cibo da strada o street food (in inglese suona più alla moda o, per meglio dire, trendy) della Toscana si arricchisce di una nuova piadineria: è La Piadona a Pisa.
Sabato 31 gennaio c'è stata l'inaugurazione del locale e, amante della buona tavola e del buon cibo, potevo forse non essere presente?! Le piadine sono state consumate in quattro e quattr'otto, così quando sono arrivata erano già state tutte spolverate... ho però potuto gustare focacce con prosciutto cotto e fette di culatello con scaglie di grana e vi posso perciò dire che gli affettatti erano davvero ottimi, d'altronde ho saputo dal proprietario che sono tutti tosco-emiliani e nel campo della salumeria sia la Toscana che l'Emilia Romagna si sono guadagnate un'ottima fama all'interno del panorama gastromico italiano.
Dando un'occhiata al cartellone con il menu mi sembra che si possa scegliere tra una ricca varietà di piadine i cui prezzi si aggirano sui 3-4 euro.
Ah dimenticavo, La Piadona si trova in pieno centro a Pisa, vicino a Piazza Garibaldi, in via Rigattieri. Io ci andrò sicuramente e poi vi farò sapere.

Trova la piadineria La Piadona a Pisa su Google Map


Visualizzazione ingrandita della mappa

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Fidatevi di Kiba, se dice che qualcosa è buono...è buono!
Sergio

Anonimo ha detto...

io sono andata alla piadineria la piadona e vi posso garantire che quello che dice kiba è tutto vero si mangia una piadina ottima con prodotti semplici e sani.....ad un prezzo abbordabile e questo non è da poco in questo periodo di crisi.....ah dimenticavo anche il propritario è davvero un bel ragazzo...eli

Zucchino on 12 febbraio 2009 14:43 ha detto...

La piadina che servono e' buona ?
Mi sembra che nessuno l'abbia ancora provata veramente.

Windtears on 12 febbraio 2009 21:53 ha detto...

Zucchino, se passo per Pisa non mancherò di fare un commento anch'io e ti posso assicurare che sono molto schizzinoso su queste cose. Di certo questa news mi ha messo la curiosità addosso.

Anonimo ha detto...

Io l'ho provata!! Ragazzi è davvero troppo buona ...e fa onore al nome del locale: è veramente una piadona superimbottita. Ho pigliato crudo (di Parma) squaquarone (si scrive così?) e rucola. Per meno di 4 euri mi sono saziato. La volta prossima provo quella con il culattello che mi dicono sia ancora meglio del crudo. Phil

Zucchino on 20 febbraio 2009 10:08 ha detto...

Buono a sapersi.
Una volta che non mi va di mangiare la mia amata pizza... provero' 'sta piadina.
4 euro non sono pochissimi se si considera che costa quanto una pizza margherita... ma se e' davvero cosi' buona... allora puo' valerne la pena.
Stefano.

Anonimo ha detto...

A Zucchino
Sono capitato per caso in questo forum, sul quale leggo suggerimenti che mi serviranno per un prossimo weekend in Toscana (Versilia + Pisa + Lucca). Sono emiliano, Guastalla, quindi un po' di parte.....
Non puoi paragonare una pizza a una piadina. Troppo diverse le proprietà nutrizionali e il costo degli ingredienti. La pizza margherita, a livello di materia prima (farina, pomodoro, mozzarella), ha un costo di produzione di 50 centesimi, 1 euro al massimo se usano una signora mozzarella (e non quei siluri fatti con latte reidratato...). La piadina a livello produttivo costa molto di più, presuppone la presenza di un salume (spesso crudo di Parma) un formaggio di pregio (all'anonimo precedente: si scrive squacquerone) e verdura fresca o grigliata. A livello nutrizionale è più completa la piadina (rispetto alla margherita ha in più le proteine della carne e le vitamine + fibre delle verdure). Senza considerare che poi quandro entri in piadineria hai molta più scelta rispetto alla pizzeria al trancio, ti puoi combinare gli ingredienti come vuoi, puoi fartela anche solo vegetariana. E' tradizione nella nostra compagnia di nottambuli, la piada con Nutella oppure parmigiano e miele (fame chimica da birra di mezzanotte...). Saluti Corrado.

Zucchino on 24 febbraio 2009 09:18 ha detto...

Caro Corrado mi sembra tu abbia detto delle grandi inesattezze.
La piadina, se fatta secondo ricetta tradizionale, e' piu' grassa e meno digeribile, essendo un prodotto non lievitato.
Risulta inoltre di piu' facile preparazione non essendoci una fase di lievitazione (Cosa che per alcune pizzerie dura anche 24 ore). La farcitura e' indifferente visto che sia la pizza sia la piadina possono essere farcite praticamente a proprio piacimento.
Per cui... dire che la piadina e' piu' pregiata della pizza "in se per se" e' un'assurdita'.
Proprio in considerazione delle differenti metodiche di preparazione e dei macchinari coinvolti per tale preparazione.

Stefano.

Anonimo ha detto...

quando c'è il vecchiett con gli occhiali è tutta un'altra cosa...........
non que mulatti...........

Gino

Anonimo ha detto...

@ Gino:
Non sono d'accordo con te: ci mangio quasi ogni giorno e li trovo tutti sempre molto gentili, educati, carini (e soprattutto puliti!!!!!). Patty

Anonimo ha detto...

Concordo con chi ha detto che la Piadina della Piadona e' eccellente, non quelle schifezze sugerlate degli autogrill e bar.Inoltre la zona è fornita di vari locali di eccellente qualità, infatti ho provato pure la cecina del Pizza e Torta dell'angolo e il pistacchio e il fondente della vicina gelateria Coppelia, che non sono da meno.

Anonimo ha detto...

Sono stato un week-end a Pisa e mi sono imbattuto nella Piadona. Impressionante la qualità e la quantità: su dei tabelloni sono elencate sterminate varietà di piadine, con l'elenco degli ingredienti che si possono ulteriormente personalizzare. Massima pulizia, massima organizzazione: si ritira biglietto numerato e si aspetta. La Piadina con speck e salsa tartara è sublime. Ma ce ne sono altre che mi rammarico di non aver provato, dato il breve soggiorno a Pisa. C'era una graziosa signorina alla cassa che era gentile con spontaneità. L'anziano con gli occhiali (titolare?) mostrava una cordialità non costruita ma sincera. Si spendeva in prima persona per pulire i tavoli agli avventori che prendevano posto. Direi che appena torno a Pisa assalterò la Piadona facendo incetta di tutte le combinazioni possibili di piadina :)

Posta un commento

 

About

Site Info

Text

Dolce Toscana: la vita è bella under the tuscan sun Copyright © 2009 Community is Designed by Bie Blogger Template