venerdì 27 febbraio 2009

Domenica 1 Marzo: ancora Carnevale in Toscana


Domenica 1 Marzo in molte città della Toscana si festeggia ancora Carnevale sebbene dal 25 febbraio (mercoledì delle ceneri) sia iniziato il periodo di Quaresima.
Tra corsi mascherati, spettacoli per bambini e altre manifestazioni, scopri quali sono gli appuntamenti con il Carnevale in Toscana per il primo marzo.


Carnevale di Viareggio
Viareggio (provincia di Lucca)
Il Carnevale di Viareggio è senza dubbio il Carnevale più famoso della Toscana e non solo. Maschera emblematica del Carnevale viareggino è Burlamacco presente sul Manifesto Ufficiale dell'edizione 2009 per la quale, in aggiunta alle tradizionali feste rionali con musica dal vivo e alla classica sfilata di carri mascherati di cartapesta, spettacoli pirotecnici apriranno e chiuderanno il Carnevale.
Il sito del Carnevale di Viareggio è www.viareggio.ilcarnevale.com.

CarnevalMarlia
Marlia (provincia di Lucca)
Il CarnevalMarlia è uno storico carnevale le cui origini risalgono ai primi del Novecento. Dalle 14 iniziano i corsi mascherati con i carri di cartapesta durante i quali si svolgono vari eventi e spettacoli. L'ingresso costa 5 euro, mentre è gratuito per i bambini sotto i 12 anni.
Maggiori informazioni sono sul sito www.carnevalmarlia.it.

Carnevale di Foiano della Chiana
Foiano della Chiana (provincia di Arezzo)
Il primo marzo si conclude la 469ma edizione del Carnevale di Foiano della Chiana; i corsi mascherati in cui sfileranno i carri allegorici si tengono nel pomeriggio dalle 15 alle 19.
A questo aggiungete la Rificolonata ed il testamento e cremazione di Re Giocondo 470imo con cui avrà termine il Carnevale 2009. Il costo dell'ingresso è di 8 euro.
Per saperne di più potete visitare il sito www.carnevaledifoiano.it.

Carnevale Follonichese
Follonica (provincia di Grosseto)
Un altro Carnevale della Toscana in cui si può assistere alle sfilate di carri allegorici è quello che si tiene a Follonica; come ogni sfilata che si rispetti, al suo termine saranno decretati il carro più bello, la maschera migliore e la reginetta della festa. L'ultimo atto del Carnevale Follonichese è il simbolico rogo del Re in cui un mascherone in cartapesta viene bruciato sulla spiaggia antistante Piazza XXV Aprile.
Chi fosse interessato a avere ulteriori informazioni può trovarle sul sito www.carnevalefollonica.com.

Carnevale Etrusco
Carmignano (provincia di Prato)
In occasione del Carnevale Etrusco, il Museo archeologico Comunale di Artimino invita i bambini a travestirsi indossando maschere e costumi molto particolari, quelli Etruschi per giocare insieme a Larth e Vipia.
Per partecipare a questo Carnevale che condurrà i più piccoli indietro nel tempo il biglietto costa 3 euro; è possibile partecipare prenotando a 055 8718124 / 333 7481478.

Carnevale - Festa della Pulendina
Vernio (provincia di Prato)
Vernio il primo marzo è in festa; infatti come ogni prima domenica di Quaresima si svolge la storica festa della pulendina, o della polenda, giunta ormai alla sua 432ma edizione durante la quale un corteo di 700 figuranti in costume rinascimentale sfilerà per le vie del paese toscano e verrà distribuita gratuitamente polenta dolce di castagne con aringhe e baccalà.
L'evento ricorda la generosità con cui i Conti Bardi offrirono da mangiare al popolo affamato durante l'invasione spagnola del 1512.
Leggi tutto

Gustopolis: la Toscana a tavola... con gusto

Sabato 28 febbraio e domenica 1 Marzo torna a Montopoli in Val d'Arno Gustopolis, rassegna di sapori tipici e mostra mercato di prodotti enogastronomici della Toscana.

Giunta quest'anno alla nona edizione, Gustopolis trasformerà per un fine settimana Montopoli, paesino del Valdarno, in città del gusto dove sarà allestita l'Osteria di Gustopolis, qui a pranzo (domenica) e a cena (sabato e domenica) sarà possibile mangiare, o per meglio dire 'gustare', i piatti tipici della tradizione culinaria toscana di cui questa edizione priviligerà la riscoperta dei 'piatti poveri'.

La Toscana non sarà l'unica regione presente a questa manifestazione enogastronomica, infatti vi saranno esposti i prodotti tipici di altre zone d'Italia al fine di favorire un confronto tra le varie tradizioni locali.

Inoltre due laboratori del gusto promossi da Slow Food saranno ospitati all'interno di Gustopolis: l'uno riguarda pane e salame, l'altro la schiacciata pisana. In entrambi i casi la partecipazione è gratuita e obbligatoria la prenotazione, se interessati contattate la Pro Loco allo 0571 449024.

A completare l'intero percorso di Gustopolis ci saranno anche le visite guidate alle aziende e l'esposizione e vendita di prodotti agricoli, artigianali e di animali da cortile... il tutto ovviamente nella bellissima cornice del centro storico di Montopoli (provincia di Pisa) di cui saranno visitabili gratuitamente per l'occasione il Museo Civico e la Torre di San Matteo.
Leggi tutto

giovedì 26 febbraio 2009

Anacini o Anicini: il dolce biscotto all'anice




Gli anicini o anacini sono un classico biscotto all'anice che in Toscana viene servito al termine del pasto accompagnato con il Vin Santo.
Si tratta di un dolce semplice e veloce da preparare, a questo punto eccovi la mia ricetta.



Ingredienti:


300 gr di farina
150 gr di zucchero
2 uova
Un bicchierino di olio di semi
Una bustina di lievito per dolci
Semi di anice
Sale

Preparazione:

Disponete la farina a fontana su una spianatoia e nel centro mettete gli ingredienti (uova, lievito, zucchero, un pizzico di sale, mezzo bicchiere di olio di semi, semi di anice) lavorandoli man mano in modo che si amalgamino creando così un impasto omogeneo.
Servitevene per ottenere dei rotoli di circa 4 cm di diametro e adagiateli su una teglia antiaderente facendo attenzione a distanziarli l'uno dall'altro e fateli cuocere in forno a 160° per 15 minuti circa.
Quando i biscotti iniziano a dorarsi, toglieteli dal forno e tagliateli a strisce oblique, quindi rimetteteli nel forno caldo perché terminino di cuocere.
Leggi tutto

mercoledì 25 febbraio 2009

New Moon trasforma Volterra nella città dei Volturi

New Moon nei cinema in Toscana

A maggio per due settimane (forse le ultime) la troupe di New Moon dovrebbe girare le riprese del sequel cinematografico di Twilight a Volterra.
Dopo gli Etruschi e i Romani, la città toscana ospiterà i Volturi, popolo di Vampiri creato dalla penna di Stephenie Meyer la cui assonanza con Volterra ha suggerito all'autrice trentaseienne americana di ambientarvi alcuni capitoli del secondo volume della sua fortunata saga letteraria.



Quella che vedete qua sopra è una mappa presa dal sito di Repubblica su cui sono segnati i luoghi in cui sono ambientate alcune scene di New Moon.
Visto il successo che l'amore tra l'umana Isabella Swan e Edward Cullen, vampiro 'vegetariano' (vampiro che si nutre solo del sangue di animali) sta incontrando tra il pubblico di adolescenti, molte gite scolastiche hanno incluso nel loro percorso anche Volterra.
La provincia di Pisa ha già previsto l'assalto nei prossimi mesi di questa antica cittadina toscana da parte di molti turisti stranieri e italiani alla scoperta dei luoghi, tra cui il vicolo Mazzoni già ribattezzato vicolo dei Vampiri, che l'immaginazione della Meyer ha visto abitati da questa antica e potente famiglia di Vampiri che a differenza di Edward non praticano la dieta 'vegetariana', ma si nutrono di sangue umano, e assicurano che l'esistenza dei Vampiri resti segreta ai comuni mortali non esitando ad uccidere quanti che tra di loro si mettono in eccessiva mostra.

Quello che sembra certo è che con le riprese di New Moon i Vampiri per una volta tanto 'rinsangueranno' le finanze della città toscana arroccata sulla cima di una collina. Dal momento tuttavia che ancora non c'è niente di definitivo e i nomi di altre città della Toscana sono stati tirati in ballo, è scattata una petizione affinché il set in Italia di New Moon sia Volterra. Chi fosse interessato a firmarla può cliccare qua. In attesa del film la cui uscita è prevista nelle sale cinematografiche italiane per il 20 novembre, potete guardare questo video che ho trovato su Youtube in cui la scrittrice Stephenie Meyer legge alcuni passi di New Moon nel teatro di Volterra.

A presto con ulteriori informazioni su New Moon, Volterra e i Vampiri, ovviamente... :-)

Qui potete trovare un altro post che ho dedicato a New Moon a Volterra: New Moon porta i vampiri in Toscana
New Moon a Montepulciano. No Volterra
New Moon in Toscana... la saga continua. Montepulciano o Volterra?
Leggi tutto

martedì 24 febbraio 2009

Week end a teatro in Toscana

I teatri in Toscana propongono per questo fine settimana un variegato carnet di spettacoli tra cui scegliere, e non sono solo i teatri più grandi a dominare il palcoscenico delle proposte più interessanti.
Qui di seguito, come al solito, ve ne propongo alcuni per le varie province della Toscana.


Provincia di Firenze

Firenze, Teatro Puccini
Articolo femminile, venerdi 27 e sabato 28 febbraio ore 21, domenica 1 marzo ore 18
Articolo femminile è una lettura polifonica, apparentemente illogica, dei fatti raccontati dalla carta stampata... si tratta di racconti, opinioni, storie, parole che, come in un collage, danno vita all'immagine di una donna. Una donna che, al di là delle ideologie, è alla ricerca di stabilire un rapporto creativo con la realtà per conquistare o difendere la propria identità.
Per maggiori informazioni potete contattare il Teatro Puccini 055 362067 – 055 21080 o visitare il sito www.teatropuccini.it.

Firenze, Teatro della Pergola
Il caso di Alessandro e Maria, 25-28 febbraio ore 20.45, domenica 1 marzo ore 15.45
Il caso di Alessandro e Maria è la storia di due ex amanti che si ritrovano dopo due anni; con una intatta intiminità iniziano a ricordare i momenti di un passato che li ha visti segretamente uniti ed il tempo sembra tornare indietro. Buffi e un po' goffi, Alessandro e Maria sono rimasti due adolescenti legati a quella passione giovanile che sembra poter tornare a rivivere, ma solo per un breve momento, la durata di uno spettacolo, è solo una finzione, una mera illusione.
Oltre alla coppia Simona Izzo-Ricky Tognazzi, interpreti di Alessandro e Maria, va segnalato Giorgio Gaber, autore delle musiche e coautore del testo insieme a Sandro Luporini.
Se siete incuriositi e volete conoscere ulteriori dettagli, quali il costo del biglietto, potete chiamare il Teatro della Pergola allo 055 2264353.

Scandicci, Teatro Aurora
La notte prima degli esami del sangue, venerdì 27 febbraio, ore 21.15
La compagnia del Carrozzone si esibisce al teatro Aurora di Scandicci con una commedia in vernacolo livornese il cui titolo La notte prima degli esami... der sangue riecheggia ironicamente il film di Fausto Brizzi.
Protagonista di questo divertente spettacolo del regista Giuseppe Pancaccini è la nonna Armida (Aldo Bagnoli), colonna portante di questa famiglia toscana, pienamente coinvolta nell'educazione del nipote Giulio come accade ormai sempre più spesso in molte famiglie italiane dove entrambi i genitori lavorano e quindi sono spesso assenti da casa. La notte prima degli esami... di maturità per Giulio, der sangue per la nonna è particolarmente animata a causa di fraintendimenti e diverbi che conducono la commedia su un doppio registro sentimentale-comico.


Provincia di Pisa

Buti, Teatro Di Bartolo
Le streghe, venerdì 27 e sabato 28 febbraio 2009
Lo spettacolo teatrale Le streghe è tratto dai Dialoghi con Leucò, una serie di racconti in forma dialogica scritti da Cesare Pavese.
Per maggiori informazioni potete consultare il sito del Teatro di Buti.

Pontasserchio, Teatro Rossini
Le doglianze degli attori a maschera, venerdì 27 febbraio ore 21
In doglianze degli attori a maschera l'attore Enzo Moscato porta sul palcoscenico del Teatro Rossini una delle opere meno note e rivisitate di Carlo Goldoni: Il Molière, testo teatrale che sviscera la vita del grande scrittore e autore di teatro francese.
Il ritratto che ne viene fuori è quanto mai anticonformista e vivo, e senza falsi pudori si spinge ad una introspezione psicologica che lascia intravedere una passione incestuosa da parte di Molière per la figlia.
Per saperne di più chiamate il Teatro allo 050 861499 o andate alla pagina dello spettacolo teatrale di Enzo Moscato, l'attore e regista incontrerà al termine dello spettacolo il pubblico.


Provincia di Pistoia

Pistoia, Teatro Manzoni
Il dubbio, venerdi 27 e sabato 28 febbraio ore 21, domenica 1 marzo ore 18
Il dubbio è uno spettacolo teatrale che non lascia... dubbi sulla qualità del cast: Stefano Accorsi nei panni del protagonista e Sergio Castellitto in quelli del regista.
Ispirato alla versione cinematografica di The doubt con Meryl Streep, il testo di John Patrick Shanley è qui riproposto nell'adattamento di Margaret Mazzantini.
Si tratta di una prova impegnativa in cui il simpatico Stefano Accorsi si ritrova a rivestire i panni di un prete pedofilo, insegnante di educazione fisica e di religione, la cui 'attenzione' cade sullo studente di colore Muller, facendo sorgere dubbi in suor Aloysia, direttrice della scuola cattolica.
Chi fosse interessato a avere più informazioni potrà reperirle sul sito del Teatro Manzoni.

Buona visione a tutti!
Leggi tutto

lunedì 23 febbraio 2009

Ad Arezzo la mostra "I Della Robbia. Il dialogo tra le Arti nel Rinascimento"


La mostra I Della Robbia. Il dialogo tra le Arti nel Rinascimento si terrà ad Arezzo dal 21 febbraio al 7 giugno 2009.

Accanto alle opere esposte presso il Museo statale d'arte medievale e moderna nel centro storico aretino (via San Lorentino 8), la mostra evento dedicata a questa famiglia toscana di artisti, particolarmente celebri per le loro sculture in terracotta policroma invetriata, propone cinque itinerari artistici che ne ripercorrono le orme in Toscana, e più precisamente in provincia di Arezzo tra le valli del Casentino, del Valdarno, della Valtiberina, della Valdichiana e la stessa città di Arezzo. Il percorso artistico quantomai articolato in questa terra toscana porterà i visitatori alla scoperta di 168 opere dei Della Robbia disseminate in 25 località e 60 siti. Tra queste vi segnalo l'Annunciazione proveniente dallo Staatlichen Museen di Berlino e realizzata da Andrea e Luca Della Robbia.
Protagonisti di questa mostra toscana, i Della Robbia sono in buona compagnia, infatti le loro opere sono accostate a quelle di altri grandi artisti come Ghiberti, Donatello, Pisanello, Filippo Lippi, Brunelleschi, Perugino, Desiderio da Settignano, Fra Bartolomeo, in un dialogo tra le arti come preannuncia il nome della mostra.

Per completare il percorso robbiano nel capoluogo, oltre al Museo d'arte medievale e moderna, si potranno visitare tra gli altri il Museo Ivan Bruschi (Giovanni della Robbia, Busto del Redentore), la Cattedrale dei Santi Pietro e Donato (Andrea della Robbia, Trinità tra i Santi Donato e Bernardo, ed altre opere di bottega) e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie (Andrea della Robbia e aiuti, Altare marmoreo).

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19 (la biglietteria chiude alle 18) ed il costo del biglietto è se intero di 10 euro, se ridotto di 7 o 5 euro, più un euro in caso di prenotazione.
Per acquistare i biglietti on line clicca qui, mentre per avere maggiori informazioni visita il sito www.mostradellarobbia.it.

Per conoscere le altre mostre in Toscana leggi anche: Mostre in Toscana Marzo
Leggi tutto

Bando per l'aggiornamento del sito del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano

Se cercate un'occupazione nel web, potrebbe interessarvi questa offerta di lavoro in Toscana riguardante il completamento del sito del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano.

E' notizia di oggi il bando indetto per l'aggiornamento del sito internet istituzionale del parco toscano, si tratta di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa.
Se siete interessati a questa offerta di lavoro dovete inviare la domanda utilizzando il fac-simile richiedibile all'Ente Parco, presentandola direttamente o a mezzo raccomandata A/R entro e non oltre le ore 12 del 14.03.2009.

Per avere ulteriori informazioni, ricevere il testo integrale del Bando e la documentazione necessaria alla partecipazione potete scrivere all'indirizzo e-mail info@parcoappennino.it.

In bocca al lupo!
Leggi tutto

domenica 22 febbraio 2009

Castagnole: un tipico dolce di Carnevale




Dopo avervi proposto la mia ricetta dei cenci, per dirla alla toscana, è la volta delle castagnole dette anche zeppole, un altro tipico dolce di Carnevale preparato in molte zone di Italia, tra cui Emilia Romagna, Marche, Toscana.

Ingredienti:
500 gr. Farina
70 gr. Zucchero
100 gr. Burro
5 Uova
Scorza grattugiata di limone
Sale
1 Bicchierino di rum
Olio di semi
Zucchero a velo

Preparazione:
Versate la farina in una terrina ed al centro rompete le uova, quindi aggiungete il burro a pezzetti, lo zucchero, la scorza del limone, il rum e un pizzico di sale.
Mescolate bene gli ingredienti in modo che l'impasto risulti morbido ed omogeneo, formate dei rotoli alti un pollice e tagliateli a segmenti lunghi circa 2 cm. a cui darete una forma arrotondata (simile ad una castagna da cui il nome castagnole).
A questo punto basta friggere finché si gonfino e diventino dorate e poi spolveratele con zucchero a velo.
Leggi tutto

sabato 21 febbraio 2009

Osservazione del cielo in Toscana: corso di astronomia a Firenze

Il 26 febbraio scadono i termini di presentazione della domanda per partecipare al corso di astronomia, organizzato da Salmoiraghi & Viganò, rivolto a chi si avvicina per la prima volta all'osservazione del cielo.

Firenze è l'unica sede in Toscana delle 13 sparse in tutta Italia dove, dal 2 marzo al 6 aprile ogni lunedì dalle 21 alle 22.30, astrofili di grande esperienza terranno lezioni teoriche di astronomia e guideranno nell'osservazione diretta degli astri.

Il corso è aperto ad un massimo di 25 partecipanti e la quota di iscrizione di 80 euro da versare presso i negozi Salmoiraghi & Viganò comprende il volume Guida pratica all'Astronomia e l'Astrolabio, dalla Biblioteca di Orione.

E che gli astri vi siano propizi...
Leggi tutto

venerdì 20 febbraio 2009

Dolcemente Cioccolandia in Toscana: le manifestazioni del cioccolato a Prato e a Cecina

Da venerdì 6 marzo fino a domenica 8 a Prato ed a Cecina (provincia di Livorno) avranno luogo due eventi che 'addolciranno' l'inverno in Toscana: si tratta di DolcementePrato, kermesse gastronomica dell'alta pasticceria italiana, e Choccolandia, ossia la manifestazione del cioccolato a 360° gradi per un week end all'insegna di dolcezze e coccole.

Oltre a potere apprezzare la bontà del cacao, l'oro nero dei golosi sarà infatti l'ingrediente principale anche di acconciature, make up e trattamenti benessere proposti nella Cioco Beauty Farm allestita all'interno della manifestazione cecinese. Queste innovative e dolci terapie naturali si stanno ultimamente diffondendo presso diversi centri termali e beauty farm a testimonianza dei benefici effetti del cioccolato. A tal proposito, chi volesse saperne di più sulla cioccolatoterapia può leggere l'articolo Cioccoterapia in Toscana.

Dolcemente Prato si svolgerà dalle 10 alle 22 venerdì 6 e sabato 7 e dalle 10 alle 21 domenica 8 all'interno degli spazi museali del Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci ed il biglietto di ingresso costa 5 euro, intero, e 3 euro, ridotto. Per saperne di più potete consultare il sito www.dolcementeprato.com.
Choccolandia va di scena dalle 10 alle 22 in piazza Guerrazzi a Cecina e l'ingresso è gratuito!

Insomma ci sono tutte le premesse perché verso l'inizio di marzo la Toscana sia davvero dolce :-)
Leggi tutto

giovedì 19 febbraio 2009

Week end al teatro in Toscana

Per l'incombente fine settimana del 20-22 febbraio vi segnalo alcuni degli spettacoli in cartellone nei teatri della Toscana.

Provincia di Firenze

Firenze, Teatro Puccini
Fichi d'India story - Lavori in corso 1989-2009
Venerdì 20 febbraio, ore 21
Sul palcoscenico del teatro Puccini di Firenze il duo Max Cavallari e Bruno Arena, alias i Fichi d'India, festeggia il ventesimo anniversario del proprio sodalizio artistico ripercorrendone i vari momenti, dalla gavetta al successo, attraverso aneddoti, sketch ed improvvisazione.

Firenze, Teatro della Pergola
Casa di bambola - L'altra Nora
Venerdì 20 e Sabato 21 febbraio, ore 20.45; Domenica 22 febbraio, ore 15.45
Lo spettacolo è tratto dal capolavoro di Ibsen ed ha come protagonista una donna qualunque, impersonata da Lunetta Savino nota al grande pubblico per le sue interpretazioni televisive (Cettina in Un medico in famiglia), che sacrifica la sua vita per un marito che non la gratifica mai. Questo genera in lei una sensazione di insoddisfazione e solitudine che la porta a scegliere l'unica soluzione che sembra possibile...


Provincia di Pisa

Pisa, Teatro Verdi
Bello di papà
Sabato 21 febbraio, ore 21
Vincenzo Salemme si fa in tre: recentemente interprete del film No Problem al cinema e regista dell'operetta La Vedova Allegra, l'attore napoletano torna a calcare il palcoscenico con questa commedia degli equivoci che da tre anni ottiene larghi consensi di pubblico nei teatri di tutta Italia.
Spaventato dalle responsabilità che comporta l'avanzare dell'età, Antonio rifugge il desiderio di paternità e, suo malgrado, si trova per aiutare un amico caduto in uno stato depressivo, alla cui origine c'è la mancanza della figura paterna, a fingere di essere il di lui padre. L'arrivo in casa di un insolito e improvviso 'figlio' scombinerà non poco la vita del povero Salemme.

Pontedera, Teatro Guascone
Spaccami il cuore, a suon di carezze almeno
Sabato 21 febbraio, ore 21.15
Lo spettacolo guida il pubblico alla scoperta della formazione femminile attraverso un viaggio, comico e rassicurante, che ripercorre le vicende di tre generazioni di donne impersonate da tre attrici.
Tutto ha origine dall'incontro avvenuto nel salotto di casa con l'infallibile Enciclopedia della donna Fabbri editori, versione 1964. Il risultato è una serie di consigli, intuizioni, trucchi, obblighi, speranze e voglia di modernità tutte al femminile.

Buti, Teatro Di Bartolo
La malintesa
Venerdì 20 febbraio, ore 21.15
La compagnia teatrale La Brigata dei Dottori porta in scena a Buti La malintesa, una commedia in vernacolo di Giancarlo Peluso. Protagonista della divertente opera teatrale è la famiglia Sbrana composta dalla coppia Arturo e Cesira, dalla figlia Marisa con il marito Umbertino.
Al nucleo familiare si aggiungono altri personaggi dalla verve comica toscana tra cui Otello, fratello di Cesira, sempre più 'briao' e Telemaco, amico di lunga data dal braccino corto.
I biglietti si possono acquistare presso il bar Pratali a Buti ed il ricavato della serata verrà devoluto in beneficenza.


Provincia di Prato

Prato, Teatro Metastasio
Le serve
Venerdì 20 e Sabato 21 febbraio, ore 21; Domenica 22 febbraio, ore 16
Franca Valeri e Annamaria Guarnieri interpretano le due serve arcigne e anziane che, rose dall'invidia per la bella e generosa padrona, 'giocano' a rivestire i panni delle madame in sua assenza.
Ma il gioco può divenire tragica realtà quando le loro menti schizofreniche architettano un piano per uccidere la giovane donna.

Questi alcuni degli spettacoli previsti per questo fine settimana in Toscana. A presto altre segnalazioni.
Leggi tutto

mercoledì 18 febbraio 2009

Quel toscanaccio di Roberto Benigni sul palco dell'Ariston

Protagonista della prima serata della 59° edizione del Festival di Sanremo è stata, a mio avviso, non tanto la musica dei concorrenti in gara quanto la travolgente simpatia di Roberto Benigni.
La conferma viene dal picco di ascolto registrato durante lo show del toscanaccio sul palcoscenico dell'Ariston: oltre 16 milioni gli Italiani che verso le 22.59 hanno ascoltato Roberto Benigni recitare una lettera che Oscar Wilde scrisse al suo giovane amore, lord Alfred Douglas detto Bosie, dalla prigione dove, condannato per omosessualità, lo scrittore inglese trascorse due anni.

Ne sono passati sette da quando, nel 2002, l'attore e regista vincitore del premio Oscar con La vita è bella non si esibiva al teatro Ariston per la kermesse sanremese. Allora si fece cantore di Dante con l'Elegia della Madonna, questa volta per il suo ritorno sul palco di Sanremo ha scelto un brano di Wilde con cui è tornato ad emozionare il pubblico celebrando l'amore ed in più affrontando in qualche modo le polemiche sorte intorno al testo della canzone di Povia Luca era gay.
Altro brano in gara a Sanremo bersaglio delle 'attenzioni' di Benigni durante il suo sketch è quello di Iva Zanicchi, Ti voglio senza amore. E poi ovviamente immancabili i riferimenti alla politica con Veltroni, per il quale ha trovato il nuovo slogan elettorale 'Rialzati Walter' e ha cercato di 'consolarlo' per la sconfitta in Sardegna con la previsione di possibili future vittorie a Capraia o nelle Eolie... ma, soprattutto, protagonista del suo intervento comico è stato Berlusconi cui ha rivolto il consiglio di divenire un mito come Mina e Greta Garbo scomparendo e rifugiandosi in qualche luogo lontano dove comporre canzoni insieme ad Apicella... non c'è che dire, è davvero un piccolo diavolo questo toscanaccio di Benigni!
Leggi tutto

martedì 17 febbraio 2009

Ristorante Da Mariano, a due passi da Lucca




Da Mariano è uno dei ristoranti della Toscana, e non solo della provincia di Lucca, che consiglio a coloro che vogliono mangiare tanto, spendere poco, senza rinunciare ad una buona qualità dei piatti, quelli tipici della cucina lucchese, ottimi i tortelli con il sugo. Insomma questo locale spartano, che propone i sapori semplici e gustosi della tradizione gastronomica casalinga toscana, è a mio avviso l'ideale per trascorrere una serata tra amici; è stata proprio in una simile occasione che ho scoperto il ristorante Da Mariano.

Il menù fisso a 16 euro comprende tutto, e dico davvero tutto, dall'antipasto all'ammazzacaffé. E le porzioni sono veramente abbondanti! Vi sfido ad alzarvi da tavola avendo ancora fame.

Si è così pienamente ripagati del viaggio necessario per raggiungere il ristorante che si trova isolato su una collinetta in mezzo al bosco. Occorre infatti percorrere una serie di tornanti che si snodano lungo la strada per Chiatri per giungere Da Mariano.

Nonostante il luogo sia piuttosto sperduto, data la bontà dei piatti e la convenienza dei prezzi, il locale gode di una buona popolarità, quindi è consigliabile prenotare onde evitare di fare la strada a vuoto. Eccovi dunque il recapito telefonico: 0583 356046.
Leggi tutto

lunedì 16 febbraio 2009

Eventi per il giovedì grasso in Toscana

Giovedì 19 febbraio è giovedì grasso, festività del Carnevale che affonda le sue radici non in Toscana, bensì in Veneto dove fu indetta per celebrare la vittoria riportata nel 1162 dal Doge Michiel su Ulrico di Aquileia.
Da allora il giovedì grasso è divenuto uno dei giorni più importanti del Carnevale, insieme al martedì grasso che, precedendo le Ceneri e, quindi, l'inizio della Quaresima, pone fine al periodo dell'anno in cui ogni trasgressione è concessa; d'altronde come dicevano i latini "semel in anno licet insanire" (una volta all'anno è lecito impazzire).

Per festeggiare il giovedì grasso in Toscana eccovi dunque un elenco di eventi, feste e spettacoli teatrali organizzati in questa data.

Fiera del Giovedì Grasso
San Quirico d'Orcia, Piazza Chigi 2
Evento: mercati e fiere
Come ogni anno torna immancabile la fiera del giovedì grasso che vede il centro storico di San Quirico d'Orcia (provincia di Siena) popolarsi di una sessantina di banchi in cui si può trovare un po' di tutto, dall'abbigliamento agli alimentari ed altro.

Il rione del vialone
Viareggio, Darsena, dalle ore 20
Evento: sfilata rionale, musica
A Viareggio il Carnevale si festeggia non solo la domenica pomeriggio quando passano sul lungomare i celebri carri mascherati, ma durante tutto il mese di febbraio, specialmente la sera. Accanto alle canoniche sfilate, vi è infatti un 'Carnevale minore', ma non per questo meno divertente, che coinvolge i vari rioni di Viareggio (provincia di Lucca, anche se non corre buon sangue tra le due città).
Nella notte del giovedì grasso, a partire dalle 20, è la zona darsena ad essere in festa, animata con sfilate in maschera e musica.

Festa del giovedì grasso
Santa Croce sull'Arno, 20-24
Evento: mascherata con banda musicale
La sera del giovedì grasso sfila per il centro storico di Santa Croce sull'Arno (provincia di Pisa) la consueta mascherata libera accompagnata da una banda musicale itinerante.
Al termine della manifestazione verranno premiate le migliori maschere partecipanti.

Atmosfere e misteri in una notte di Carnevale
Borgo San Lorenzo, 21-23.45
Evento: gruppi mascherati, musica dal vivo e ballo
Durante la notte del giovedì grasso o del berlingaccio, per dirla alla toscana, le piazze e le strade del centro storico di Borgo San Lorenzo (provincia di Firenze) si animeranno di oltre 300 personaggi in costume veneziano, in stile settecentesco, per una serata che saprà ricreare le suggestive atmosfere carnascialesche.
Come ogni festa che si rispetti non poteva mancare la musica dal vivo ed il gran ballo finale. Dulcis in fundo, all'interno di locali, ristoranti, bar e pasticcerie del centro sarà possibile gustare menù e dolci tipici del Carnevale.

Per chi fosse interessato a gustare un dolce Carnevale ricordo che il berlingaccio, oltre ad indicare il giovedì grasso, ha dato vita al termine berlingozzo, semplice e buona torta... toscana, ovviamente.
Leggi tutto

domenica 15 febbraio 2009

Osservando il cielo della Toscana... in attesa di Lulin

In queste notti di mezz'inverno, guardando in alto, si potrà vedere brillare nel cielo stellato una luce in più: si tratta della cometa Lulin.
Scoperta nel 2007 da alcuni astronomi di Cina e Taiwan, Lulin passerà nei prossimi giorni vicino alla Terra, a soli (si fa per dire!) 60 milioni di chilometri, e sarà possibile osservarla, tempo permettendo, anche a occhio nudo.
La notte del 24 febbraio dovrebbe essere la più indicata per l'osservazione di questa cometa particolarmente luminosa e dotata di una doppia coda, la prima di colore azzurro-verde, lunga e sottile formata da ioni gassosi, e la seconda, un'anticoda, rosata e meno visibile, composta da polveri.
Per astrofili o semplici curiosi del cielo, si tratta di un evento davvero speciale e unico: è, infatti, la prima volta che Lulin potrà essere osservata dalla Terra ed in seguito non è facile prevederne il percorso nel sistema solare.

Così, nei prossimi giorni, o per meglio dire notti, la cometa Lulin sarà la protagonista principale, ma non la sola, del cielo stellato della Toscana. Alcune iniziative prese dalle associazioni di astrofili toscane permetteranno, infatti, agli appassionati di astronomia di saperne di più su questa cometa, sulle stelle e gli altri celesti che circondano la Terra.
Per questo motivo, ho pensato di riportarvene alcuni.

Unione Astrofili Senesi
Sabato 21 Febbraio, Dal Tramonto all'Alba
Se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, sarà possibile ritrovarsi al tramonto a Montarrenti per trascorrere l’intera notte con il naso all'insù ad ammirare il cielo, alla scoperta degli oggetti del catalogo di Messier, del pianeta Saturno e della cometa Lulin.
Viste le temperature, è consigliato indossare un abbigliamento pesante e portare con sé bevande calde per meglio sopportare il freddo e l'umidità.
Riservata ai soci dell'Unione Astrofili Senesi, la notte di osservazione sarà rinnviata al 28 febbraio in caso di maltempo.
Per maggiori informazioni potete visiatare il sito www.astrofilisenesi.it o chiamare Luciano Bruschi al 338 2176771 o Claudio Ciofi al 348 2633492.

Venerdì 27 Febbraio, Osservazioni a Montarrenti
Alle 21.30 l’OAPM verrà aperto al pubblico per una notte di osservazione dedicata al profondo cielo. In caso di maltempo è prevista una conferenza di Andrea Bucci su “Eclissi di Sole”.
A differenza della precedente manifestazione, questa serata è aperta a tutti, non solo ai soci dell'Unione Astrofili Senesi, e l'ingresso è libero. Occorre, tuttavia, prenotare tramite il sito o inviando un sms al 348 2650891.
Leggi tutto

venerdì 13 febbraio 2009

Ristorante trattoria da Ildo vicino Lucca




Il ristorante Da Ildo è una piccola trattoria a pochi chilometri da Lucca che ho scoperto questa settimana grazie ad un amico e senza la cui segnalazione probabilmente ne avrei continuato ad ignorare la presenza.

Il locale, va ammesso, non si trova in una zona molto transitata; situato sulla via San Donato in località San Donato, il ristorante Da Ildo è di passaggio per alcuni automobilisti che difficilmente vi si fermeranno a meno che non lo conoscano già o non sia stato loro consigliato. Insomma il passaparola è in questo caso più che in altri decisivo.
A vederlo non se ne ricava, infatti, una buona impressione e può venire naturale applicare il monito di Virgilio "non ti curar... ma guarda e passa". Ed invece conviene, in questo caso, non ascoltare il consiglio della guida dantesca e fermarsi a mangiare.

All'interno il locale non ha alcuna pretesa, all'ingresso si trova il bancone da bar ed una macchina da gioco mentre la sala ristorante è piuttosto piccola e disadorna, arredata con semplici tavoli di legno e apparecchiatura spartana. Per cui se il vostro intento è quello di mangiare in un ristorantino d'atmosfera questo posto non fa per voi, se però volete gustare la tipica cucina casalinga allora merita provarlo.
Le specialità di questa trattoria consistono in gustosi piatti tipici della zona che variano piuttosto spesso. Scritto sulla lavagna all'entrata del ristorante, il menu del giorno è portato dalla cameriera e consta di 2-3 primi e 2-3 secondi. Io ho preso dei tortelli ripieni e del coniglio in umido con olive e ho assaggiato anche le portate del mio amico e posso dirvi che nessun piatto mi ha deluso. Buoni sono anche i prezzi, facendo un pasto completo (primo, secondo con contorno, dolce, caffé, acqua) si paga circa 17 euro!

Se volete prenotare, cosa che vi consiglio soprattutto nel fine settimana, il numero di telefono è 0583 511777.
Leggi tutto

giovedì 12 febbraio 2009

Prorogata la mostra L'amore, l'arte e la grazia: Madonna del Cardellino di Raffaello a Firenze

Dal 23 novembre 2008 la Madonna del Cardellino di Raffaello è esposta presso il Palazzo Medici Riccardi di Firenze in occasione del restauro che l'ha riportata ai colori originali e di cui sono documentate le varie tappe all'interno del percorso espositivo.

La mostra intitolata L'amore, l'arte e la grazia ha riscosso un tale successo, inusitato per questo museo della Toscana, da convincere gli organizzatori a prorogarla di due settimane. Chi dunque non ha ancora avuto tempo di trovarsi di fronte alla Madonna del Cardellino, potrà ammirare questo capolavoro pittorico del grande Urbinate entro il 15 marzo.

Chi visita Palazzo Medici Riccardi per la prima volta, potrà cogliere l'occasione per ammirare il ciclo di affreschi dipinto da Benozzo Gozzoli sulle pareti della cappella e raffigurante La cavalcata dei Magi in cui l'artista ha ritratto alcuni esponenti della casata dei Medici. (Gli amanti di questo artista possono trovare ulteriori informazioni sull'articolo Un nuovo museo in Toscana).
Altro capolavoro da non perdere, all'interno di questo palazzo fiorentino, è la galleria seicentesca con l'Apoteosi della dinastia de' Medici di Luca Giordano.

Ad ogni modo, chi non si trovi in questo periodo in Toscana o comunque non riesca a visitare la mostra non disperi: le bellezze del Palazzo Medici Riccardi sono sempre visitabili e, una volta conclusa la mostra, la Madonna del Cardellino tornerà alla sua antica sede, la Galleria degli Uffizi, dopo ben dieci anni di lontananza!

Nell'attesa vi propongo un bel video che ho trovato su Youtube, realizzato da Giuseppe Ragazzini, pittore e autore di video in cui fonde musica e arte.

Leggi tutto

mercoledì 11 febbraio 2009

14 Febbraio in Toscana: eventi, spettacoli, festival

Il 14 febbraio in Toscana è... non solo San Valentino. Molti sono gli eventi, gli spettacoli, i festival della Toscana per festeggiare anche se non si è in coppia.

Prato Comics
PalaConsiag - Palasport di Prato, via di Maliseti Maliseti
14-15 Febbraio 2009, ore 10-19
Il Prato Comics è una mostra mercato del fumetto usato e da collezione dove è possibile comprare o scambiare fumetti e giornalini con le storie dei propri eroi di carta.
L'autore cui è dedicata questa edizione di Prato Comics è Fabio Civitelli, padre di Tex.

Festa del Cioccolato
Piazza Mino a Fiesole (provincia di Firenze)
14-15 Febbraio 2009, ore 9-19
A Fiesole quello del 14 febbraio sarà un fine settimana particolarmente dolce, e non per via di San Valentino. Per due giorni in piazza Mino da Fiesole si svolge la II edizione della Festa del Cioccolato, una delle manifestazioni più golose della Toscana in cui l'unico protagonista è il cioccolato di produzione artigianale.
Tra i grandi maestri cioccolatieri presenti a questo evento: Paolo Brolio, Le follie di Arnolfo, Modigli Antica, Claudio Pistocchi, la Boutique del Cioccolato, Massimo Becagli.

Giotto Jazz Festival
Teatro Giotto - Piazzetta dei Buoni, Vicchio (provincia di Firenze)
14 Febbraio 2009 - ore 21.15
Il Giotto Jazz Festival di Vicchio è un omaggio al rock progressive, special guest il cantante e compositore John De Leo.
A questo festival musicale parteciperanno famosi esponenti del jazz italiano come la band di Roberto Gatto.
Se sei un appassionato di jazz, ti ricordo che dal prossimo fine settimana comincia un altro evento della Toscana cui non puoi mancare: è il Lucca Jazz Donna.

La Call Center (Crisalidi)
Cinema Teatro Lux di Pisa
14 Febbraio, ore 21.15
Lo spettacolo scritto e diretto da Gianluigi Cristiano, con Gero Gagliardo, racconta la storia di un operatore call center X cui viene negato perfino un nome proprio. Imprigionato nelle maglie di un lavoro flessibile e routinario, l'uomo si trova ad un bivio nella speranza di iniziare una nuova vita.
Leggi tutto

martedì 10 febbraio 2009

Claudio Baglioni in concerto a Viareggio per San Valentino

Claudio Baglioni approda con il suo tour Questo piccolo grande amore in Toscana; il 14 febbraio canterà infatti al Teatro Politeama di Viareggio (provincia di Lucca).
Quale data migliore per le coppie di innamorati per festeggiare il giorno di San Valentino ascoltando le celebri canzoni d'amore che hanno accompagnato intere generazioni!?

Lo spettacolo del 14 febbraio cade quasi in contemporanea con l'uscita del film Questo piccolo grande amore nelle sale cinematografiche e si può scommettere che regalerà ai fan del cantautore romano grandi emozioni attraverso una performance live unplugged voce, chitarra e pianoforte.
Il nome del tour Q.P.G.A., Questo piccolo grande amore, ne svela inoltre il programma incentrato sulle canzoni più famose che sono state la colonna sonora di molte storie d'amore.
Così, il 14 febbraio Viareggio, scanzonata patria del Carnevale più irriverente, indosserà i panni di dolce città toscana dell'amore.
Leggi tutto

lunedì 9 febbraio 2009

Gattart Fiora Leone 2009: la mostra della Toscana dedicata al gatto


Dal 17 al 27 Febbraio a Firenze va in scena Gattart Fiora Leone, la mostra d'arte contemporanea interamente dedicata al gatto, cui partecipano famosi artisti italiani e stranieri, pittori, scultori e ceramisti, che hanno subito il fascino felino immortalando i loro a... mici gatti.

L'evento, ormai giunto alla XIX edizione, si inaugura in occasione della Festa Nazionale del Gatto con la premiazione di Antonio Ciccone, artista pugliese d'origine ma fiorentino di adozione che, formatosi sotto l’insegnamento di Pietro Annigoni, lavora attualmente all'Accademia di Belle Arti a Firenze e partecipa a mostre un po' in tutto il mondo.

Lo scopo di questa particolare mostra toscana, patrocinata dal Comune di Firenze e dall’Assessorato alla Cultura e alla Valorizzazione delle Tradizioni Popolari Fiorentine, è quello di sensibilizzare istituzioni e privati al rispetto verso gli animali e l'ambiente.

La mostra ha luogo nel Salone Brunelleschi del Palagio di Parte Guelfa a Firenze ed è a ingresso libero, con il seguente orario di apertura: 9-12 e 15-18.30.
Per maggiori informazioni potete chiamare allo 055 2768506.

Fra gli eventi collaterali organizzati a Firenze per Gattart Fiora Leone vi segnalo la mostra Pussycat e il Gatto Gattoso presso la libreria Babele, in via delle Belle Donne 41/r, che propone un excursus tra acquerelli, pastelli, tavole ed altre opere di Andrea Rauch e Giuliana Maldini. Anche tale rassegna d'arte è a ingresso libero e viene inaugurata martedì 17 febbraio alla ore 17.30.

Ulteriori informazioni e l'invito alla mostra sono già presenti sul sito www.sacrobirmania.com.
Leggi tutto

domenica 8 febbraio 2009

Berlingozzo: il dolce al forno di Carnevale della Toscana




Specialità toscana del periodo carnascialesco come i cenci e originaria di Lamporecchio come i brigidini, il berlingozzo deriva da berlingaccio, termine usato per indicare la festa del giovedì grasso e nome di una maschera.
Si tratta di un dolce semplice, dal sapore delicato, che viene ormai preparato in Toscana in qualsiasi periodo dell'anno. Eccovi la ricetta di questa saporita ciambella!

Ingredienti:
400 gr. Farina
2 Uova
2 Rossi d'uovo
200 gr. Zucchero
100 gr. Burro
Bustina di lievito
Scorza di limone
Semi di anice (nella versione originaria di Lamporecchio)
Sale
1/2 Bicchiere di latte tiepido

Preparazione:
Sbattete le uova con lo zucchero, poi aggiungete il lievito, il burro fuso, la scorza di un limone, la farina , un pizzico di sale ed, infine, il latte in modo da ottenere così un composto liscio.
Versate l'impasto in una teglia precedentemente imburrata e infarinata, quindi cuocete il dolce in forno per circa 40 minuti.
Come ho scritto tra gli ingredienti, la versione originaria del berlingozzo contiene semi di anice... con o senza sarà un successo :-)
Leggi tutto

sabato 7 febbraio 2009

Librerie d'arte a Firenze: I round - Librerie d'arte in Toscana




Arte, mon amour.
L'arte è il mio primo grande amore e, si sa, il primo amore non si dimentica mai, nel mio caso coltivo questo rapporto visitando, quando posso, mostre e musei e facendo incursioni nelle librerie specializzate nel settore, in particolare quelle della Toscana.
Il libro d'arte mi affascina nella sua fisicità: i colori delle foto, l'odore della carta che spesso semilucida trovo piacevole al tatto. Il libro d'arte diventa così qualcosa da vedere e non solo da leggere.
Aggirandomi tra gli scaffali di una libreria il tempo scorre rapido, così oggi ho quasi rischiato di perdere il treno!
Mi trovavo a Firenze, in una delle librerie d'arte che preferisco. Il nome, a dire il vero, non me lo ricordo, ma per chi arriva alla stazione di Santa Maria Novella e passa dal sottopassaggio è di transito.
L'ambiente è piuttosto piccolo ma colmo di libri; accanto ad alcuni volumi di Taschen, Skira e di altre tradizionali case editrici d'arte, il bibliofilo potrà divertirsi a sfogliare cataloghi di mostre poco famose e di collezioni di dipinti e sculture.
Il tutto è disponibile a prezzi vantaggiosi, per cui è quasi impossibile che esca da questa libreria a mani vuote :-P L'acquisto di oggi è stato un bel volume sui dipinti del XIX secolo appartenenti a diversi collezionisti, al prezzo speciale di 3 euro anziché i 20 euro di copertina!
A questo aggiungete il piacere di trovarvi un libraio nel senso antico del termine, un amante dei libri, che conosce la sua merce e sa consigliare nella scelta dei titoli.

Un'altra libreria a Firenze che consiglio agli appassionati d'arte è la Libreria della Spada situata nell'omonima via, a due passi dalla stazione. Il locale è piuttosto vasto ed ospita una grande quantità di libri, sia edizioni antiche che recenti, in italiano e in lingue straniere, insomma c'è davvero l'imbarazzo della scelta ed anche in questo caso i prezzi sono davvero convenienti.


Altri post sulle librerie in Toscana

- I ragazzi della 56ma strada a Pisa: la libreria sul cinema
Leggi tutto

venerdì 6 febbraio 2009

Match di improvvisazione teatrale in Toscana

Come vi avevo promesso nel post dedicato agli spettacoli del Cinema Teatro Lux di Pisa, eccomi di nuovo a proporvi un appuntamento con il teatro, anzi con i teatri della Toscana in cui si tengono i match di improvvisazione teatrale che vedono due squadre di attori fronteggiarsi a suon di sketch della durata di pochi minuti.

Il match di improvvisazione teatrale segue le regole di un incontro sportivo diretto da un vero e proprio arbitro, perno di questo duello della battuta pronta, che fornisce ai gruppi rivali l'argomento su cui, nel giro di alcuni secondi, dovranno improvvisare delle scenette.
A complicare il tutto lo stile della recitazione (vale a dire l'arbitro può richiedere di inscenare un siparietto avente per tema un episodio di E.R. alla maniera di Shakespeare) e la possibilità di dover recitare con gli attori della squadra rivale. Per chi non rispetta le regole c'è l'ammonizione e quindi la squalifica.

Per esperienza personale posso dirvi che si tratta di scontri teatrali esilaranti cui merita davvero assistere, eccovi alcune date dei prossimi match di improvvisazione teatrale che si disputeranno in Toscana:

- Firenze, Auditorium Flog, via Michele Mercati
Dal 17 Febbraio 2009 al 07 Aprile 2009
Improvvisazione targata L.I.F - AREAMISTA con il Campionato 2009 di Match di improvvisazione teatrale - Lega Professionisti. Le quattro squadre che si affrontano durante il campionato sono: Firenze, Roma, Siena, Reggio Emilia.
La finale del Campionato Professionisti 2009 si disputa il 7 Aprile.

- Cascina (provincia di Pisa), Teatro Politeama, via Toscoromagnola 656
13 Febbraio, ore 21.30
Nella Sala Metarock si disputa la gara finale della Coppa Cascina di Match di improvvisazione teatrale - Lega Amatori.
Per informazioni potete telefonare allo 333 2129126 e 393 9869742.

Altre città della Toscana dove la LIF (Lega Improvvisazione Firenze) organizza corsi e spettacoli di match d'improvvisazione teatrale sono anche Empoli e Lucca.
Leggi tutto

Cioccolatoterapia in Toscana: la terapia più dolce

La cioccolatoterapia o cioccoterapia è una terapia termale che si sta diffondendo in questi ultimi tempi nel nostro Paese in seguito a studi che hanno portato alla luce le qualità del cioccolato... buono davvero in tutti i sensi!
Si è scoperto, infatti, che il cioccolato non solo soddisfa la gola, ma giova anche all'umore e fa bene alla pelle grazie alle sue proprietà stimolanti, detossinanti e riequilibranti.

Nella cioccolato terapia si eseguono massaggi usando oli a base di cacao e pasta di cacao a temperatura piuttosto calda, in questo modo i pori della pelle si dilatano e vi possono penetrare i principi attivi presenti nel cioccolato.
A questo dolce massaggio si possono aggiungere altri trattamenti benessere al cacao, ma anche piscine termali, saune, fanghi termali ed altro.

Per chi volesse coccolarsi un po' fornisco i nomi dei centri benessere della Toscana in cui si pratica la cioccolatoterapia:

- Centro Benessere Hotel del Buono
Chianciano Terme (provincia di Siena), via G. Baccelli 224
Per maggiori info: www.hoteldelbuono.it

- Centro Benessere Grand Hotel La Pace
Montecatini Terme (provincia di Pistoia), via della Torretta 1
Per maggiori info: www.grandhotellapace.it

- Centro Benessere La Melosa Resort
Roccastrada (provincia di Grosseto), S.P. 157 KM 22
Per maggiori info: www.lamelosa.it

Se conoscete qualche altro centro benessere o termale in Toscana dove è possibile fare la cioccolatoterapia, fatemi sapere.
Leggi tutto

giovedì 5 febbraio 2009

CinemaTeatroLux di Pisa presenta Sguardi obliqui e Storie a merenda

Il Cinema Teatro Lux di Pisa è una delle realtà teatrali 'minori' più attive qui in Toscana ed ha in cartellone interessanti spettacoli alternativi, offrendo il palcoscenico a compagnie che altrimenti rischierebbero di rimanere sconosciute.
Qui di seguito vi riporto le serate previste per questo fine settimana all'interno delle rassegne Sguardi obliqui e Storie a merenda:

- sabato 7 febbraio 2009 ore 21.15
Biglietto: intero € 12, ridotto studenti, under 26, over 65 € 10, ridotto DSU: € 5
La regina dei banditi - vita di Phoolan Devi di Federico Bertozzi, regia Giorgio Zorcù, con Sara Donzelli
Lo spettacolo è incentrato sulla storia della leggendaria Phoolan Devi, regina dei banditi, tanto famosa nell'India contemporanea quanto ignota al pubblico europeo.
Costretta suo malgrado ad imbracciare il fucile, la figura di questa donna offre lo spunto per trattare il tema del potere della ribellione e della violenza, ed in particolare di quella sessuale su cui si leva la voce dicoraggio di Phoolan Devi.
Proprio per questa tematica così delicata che lo spettacolo affronta, la Regina dei banditi è stato al centro di molte manifestazioni su Donne e Violenza, in collaborazione con diversi Centri Antiviolenza in tutta Italia ed è stato scelto come 'spettacolo-simbolo' per il 25 novembre - Giornata Internazionale contro la violenza alle donne (nel 2006 ad Orbetello e nel 2007 a Milano).

- domenica 8 febbraio 2009 ore 16
Biglietto: adulti € 6, bambini € 5
Habanera. Il flauto magico soggetto, allestimento scenico e pupazzi Patrizia Ascione, testi e regia Stefano Cavallini, con Patrizia Ascione, Elena Biondi, Stefano Cavallini
Habanera racconta la classica storia de Il flauto magico, di origine austriaca ma poi diffusasi in tutta Europa e non solo grazie all'autore del libretto E.J.Schikaneder, musicato da Mozart. Ed è proprio la sua musica ad avere un ruolo centrale anche in questo spettacolo recitato in tedesco allo scopo di non distrarre troppo gli ascoltatori dall'avvicendarsi della storia e facilitare la considerazione della voce nelle opere liriche.
Rivisitata, pur rispettando il canovaccio di base, della favola è stata valorizzata la vis comica.

Queste alcune proposte per chi volesse trascorrere il fine settimana in Toscana a teatro, a breve altre.
Leggi tutto

mercoledì 4 febbraio 2009

Uno scrittore emergente della Toscana: Stefano Vannucchi. Sulla pelle di lei


Sulla pelle di lei è la raccolta di poesie con cui esordisce lo scrittore Stefano Vannucchi. Nato in Toscana, Vannucchi abita ormai da diversi anni a Bologna, anche se la terra toscana e soprattutto la città di Lucca ne hanno segnato il percorso spingendolo ad interessarsi alla storia e alla lettura.
Sulla pelle di lei è un itinerario che guida il lettore tra storie di un lirico erotismo; fil rouge di alcune sue poesie è la musica al cui ritmo incalzante si intrecciano le parole d'amore dedicate a Lei, amante tenera, complice, passionale, misteriosa... e visto che ci si avvicina a San Valentino può essere l'idea per un regalo.

Lo potete acquistare on line andando sul sito della casa editrice Pendragon: www.pendragon.it.

Quale migliore commento di quello espresso nella prefazione del libro dall'autrice Francesca Mazzucato:

"L'ispirazione di Vannucchi è un obiettivo che riesce a sfocare e a zoomare con la grazia di un ballerino che piroetta sulla scena e con l'ambizione di fare dell'erotismo uno strumento per esplorare ed esplorarsi, per guardarsi nello specchio dell'altra, per lasciarsi illuminare dalle rifrazioni. Dai baluginii di fluidi che nel silenzio lasciano intendere promesse, dagli echi di un primordiale desiderio di unione totale, di appartenenza. Sulla pelle di lei è lirica che trae spunto dall'erotismo, ma ha una misura classica che la rende ancora più eccitante in questo nostro presente esibizionista, che smarrisce con troppa facilità il tempo e il ritmo consoni a raccontare l'Uomo e la Donna, lo sfioramento, il sussurro, il particolare, il tattile, il sapore, l'odore, la febbre. La promessa e la natura ultima delle cose, in fondo".

Che altro aggiungere, appena conoscerò le date in cui sarà possibile incontrare l'autore nelle librerie della Toscana ve le comunicherò.
Leggi tutto

martedì 3 febbraio 2009

Cenci: il dolce di Carnevale della Toscana e non solo




In Toscana si chiamano cenci, in Piemonte bugie, in Veneto galani, in Lombardia chiacchiere ed ancora sono detti frappe, frangette, stracci... tutti questi nomi per indicare i tradizionali dolci del Carnevale.
Insomma ancora 3 settimane per gustare durante il periodo carnascialesco questi rettangolini di dolce pasta fritta. Quella che vi propongo è la ricetta toscana preparata dalle mie nonne.



Ingredienti:
240 gr. Farina
20 gr. Burro
2 Uova
1 Cucchiaio di rum
Sale
20 gr. Zucchero
Scorza grattugiata di un limone

Preparazione:
Disponete la farina a fontana sulla spianatoia ed al centro mettete le uova, il burro, il rum, lo zucchero, un pizzico di sale e la scorza del limone.
Quindi lavorate bene gli ingredienti e poi stendete la pasta sino ad ottenere una sfoglia molto sottile che taglierete a strisce irregolari. Non resta che friggerle in olio bollente e spolvelarle con zucchero a velo.
Leggi tutto

lunedì 2 febbraio 2009

Un galateo tutto toscano: è Il Nuovissimo Galateo del Borzacchini


Il Nuovissimo Galateo del Borzacchini è una spassosissima raccolta di "ameni e pratici consigli" forniti da Giorgio Marchetti ad uso dell'aspirante gentiluomo. La dicitura di Galateo dei tempi moderni è confermata dall'utilizzo di un registro linguistico colto, forbito e ricercato nella scelta di termini inusuali.

Ma se l'abito non fa il monaco, la forma non fa il contenuto ed il nostro Marchetti si serve di uno stile raffinato per proporre una sferzante satira di costume in cui non mancano esilaranti scenette particolarmente colorite. D'altronde, un'ottima palestra che ha permesso allo scrittore livornese di sviluppare la sua vena umoristica sono state le fruttuose collaborazioni con Il Vernacoliere, Il Tirreno e Comix, che hanno contribuito a fare di Giorgio Marchetti un portavoce di quello spirito canzonatorio, burlesco, a volte irriverente, così diffuso in Toscana, ed in particolare sulla labronica costa.

Edito da Ponte alle Grazie, il libro costa 11 euro... sicuramente ben spesi se si vuol ridere di certe consuetudini italiche.
Leggi tutto

Apre la piadineria La Piadona a Pisa

Se la ricerca di una pizzeria in Toscana, come altrove in Italia, propone varie alternative, trovare una piadineria risulta un'impresa decisamente più ardua, a meno che non vi troviate nella pianura Padana dove la piadina è nata e tuttora regna incontrastata resistendo alla concorrenza di panini e kebab.

Amanti della piada doc, eccovi una bella notizia: domani 3 febbraio il panorama del cibo da strada o street food (in inglese suona più alla moda o, per meglio dire, trendy) della Toscana si arricchisce di una nuova piadineria: è La Piadona a Pisa.
Sabato 31 gennaio c'è stata l'inaugurazione del locale e, amante della buona tavola e del buon cibo, potevo forse non essere presente?! Le piadine sono state consumate in quattro e quattr'otto, così quando sono arrivata erano già state tutte spolverate... ho però potuto gustare focacce con prosciutto cotto e fette di culatello con scaglie di grana e vi posso perciò dire che gli affettatti erano davvero ottimi, d'altronde ho saputo dal proprietario che sono tutti tosco-emiliani e nel campo della salumeria sia la Toscana che l'Emilia Romagna si sono guadagnate un'ottima fama all'interno del panorama gastromico italiano.
Dando un'occhiata al cartellone con il menu mi sembra che si possa scegliere tra una ricca varietà di piadine i cui prezzi si aggirano sui 3-4 euro.
Ah dimenticavo, La Piadona si trova in pieno centro a Pisa, vicino a Piazza Garibaldi, in via Rigattieri. Io ci andrò sicuramente e poi vi farò sapere.

Trova la piadineria La Piadona a Pisa su Google Map


Visualizzazione ingrandita della mappa
Leggi tutto

domenica 1 febbraio 2009

Un nuovo museo in Toscana


A Castelfiorentino (provincia di Firenze), a soli 50 metri dalla stazione, venerdì 30 gennaio è stato inaugurato un nuovo piccolo museo interamente dedicato a Benozzo Gozzoli, pittore nato a Firenze intorno al 1421.
Allievo del Beato Angelico, Benozzo di Lese (chiamato Gozzoli dal Vasari) fu uno dei protagonisti di un Rinascimento cortese, intriso di alcuni elementi goticheggianti, lavorando in Toscana, Umbria e Lazio.

Se gli affreschi con la Cavalcata dei re Magi nella cappella di Palazzo Medici a Firenze rappresentano il ciclo pittorico forse più celebre di Benozzo Gozzoli, in questo nuovo museo è possibile ammirarne altri due, realizzati dall'artista a Castelfiorentino nella fase tarda della sua attività.

Si tratta del Tabernacolo con la Dormizione della Vergine, detto Tabernacolo della Madonna della Tosse (1484), e del Tabernacolo della Visitazione (1490). Di quest'ultimo affresco, rimosso nel 1965 con la tecnica dello strappo, sono esposte anche le sinopie (disegni preparatori)usate per impostare la composizione delle scene da dipingere.

Chiuso il mercoledì, il museo di Benozzo Gozzoli a Castelfiorentino è aperto tutti gli altri giorni della settimana. Per conoscere orari e costi del biglietto potete consultare il sito www.museobenozzogozzoli.it.
Leggi tutto
 

About

Site Info

Text

Dolce Toscana: la vita è bella under the tuscan sun Copyright © 2009 Community is Designed by Bie Blogger Template