sabato 3 gennaio 2009

Trekking urbano a Siena

Siena, piazza del Campo, Fonte Gaia. 3 gennaio 2009. Malgrado l'appuntamento con la guida dell'associazione Centro Guide sia alle 15 in punto e la giornata soleggiata, il freddo è pungente e penetra nei cappotti e nei vestiti sferzandomi il viso.

Le temperature basse tuttavia non riescono a farmi restare al calduccio, il programma di questo trekking urbano a Siena è troppo invitante. "Dopo le luci del nuovo anno, un percorso attraverso i luoghi oscuri e sotterranei della città antica", così recita il volantino su cui ho appreso di questa iniziativa.
Indossati abiti pesanti e scarpe comode, sono pronta per questa escursione alla scoperta di una Siena meno nota ai turisti certamente, ma anche ai senesi.

Si parte da via del Casato dove sfilano le belle facciate dei palazzi delle antiche famiglie nobiliari della città tra cui quella Chigi che ha avuto tra i suoi più illustri esponenti Papa Alessandro VII.
La prima tappa di questo trekking urbano è la fonte a Le Monache, una delle fonti medievali di Siena che, nascosta alla vista, scorre sotteranea all'interno degli orti dell'antico monastero delle suore di clausura dette Sperandie, e divenuta riserva naturale senese.

Incredibile trovare nel centro storico di Siena un angolo di pace come questo dove lo sguardo si bea vagando per le colline toscane che al tramonto vedo accendersi di sfumature rossastre. Davanti a questo panorama immortalato da Ambrogio Lorenzetti nell'Allegoria del Buon Governo (Museo Civico di Siena) in cui all'orizzonte si stagliano i filati di cipressi dell'orto botanico, provo un brivido di piacere e... di freddo. Mentre cala il sole il vento diventa più insidioso, mi rallegro pensando che la prossima meta è al coperto.

Ci dirigiamo infatti verso l'Ospedale di Santa Maria della Scala che, fondato dai canonici del duomo dopo l'anno Mille, ha esercitato la sua antica funzione ospedaliera sino agli anni 90 del secolo scorso quando è stato convertito in complesso museale. Una trasformazione radicale in tempi così recenti... in effetti come spiega la guida deve essere stato strano per i senesi vedere gli stessi luoghi dove erano soliti andare a curarsi visitati dai turisti.
L'area su cui si estende l'antico Ospedale di Santa Maria della Scala è veramente enorme e davanti alla Cattedrale di Siena si trova l'ingresso, non il nostro però. Essendo il trekking urbano di questa giornata mirato a scoprire gli ambienti più nascosti di Siena la visita comincia in uno degli ambienti più bui e tetri dell'Ospedale, ossia una sorta di sala mortuaria dove anticamente venivano tenuti per un giorno i morti per accertarsi che il decesso fosse reale.

La visita guidata prosegue nei sotterranei del complesso alla volta del carnaio, dal nome già si intuisce che non fosse proprio un luogo di svago... A seguito della terribile epidemia di peste che nel 1348 sterminò circa i due terzi della popolazione senese, fu scavata una grande fossa comune all'interno dell'Ospedale di Santa Maria della Scala dove venivano gettati i corpi dei morti, questo è il carnaio.
Un posto del genere ha naturalmente i suoi scheletri nell'armadio, e non solo i molti che affiorano dalla roccia, ma anche gli altri che popolano vecchie leggende come quella del fantasma di un monaco che vagherebbe per i cunicoli sotterranei dell'Ospedale o di un nobile veneziano che si sarebbe fatto seppellire nella sua gondola.

L'ora del mistero si dilegua mentre saliamo le scale che ci conducono al piano terra dell'ospedale di Santa Maria della Scala. Il percorso si snoda alla scoperta degli ambienti affrescati, non ultimo il magnifico salone interamente decorato dal Vecchietta e da Taddeo di Bartolo, pittori senesi del Trecento; sono così belli che qualcuno nel gruppo esclama che per vederli meritava trovare qualcosa per entrare in questo ospedale davvero unico al mondo.

Sono le 18.30 e la visita guidata è ormai conclusa, e uscendo torniamo così a "riveder le stelle".

0 commenti:

Posta un commento

 

About

Site Info

Text

Dolce Toscana: la vita è bella under the tuscan sun Copyright © 2009 Community is Designed by Bie Blogger Template