martedì 13 gennaio 2009

Il dolce re delle fiere di Toscana: il brigidino




Da Lamporecchio con amore, anzi con dolcezza... il brigidino, cialda tradizionale di questo paese in provincia di Pistoia, è infatti il dolce re incontrastato sulle bancarelle durante le fiere e i mercatini in Toscana.

Il colore giallo oro, il profumo d'anice e la friabilità fanno del brigidino uno dei dolci più famosi qui in Toscana, mentre nel resto d'Italia questa cialda non ha raggiunto la popolarità del panforte e dei ricciarelli; ed ecco perciò che ho pensato di proporvi la mia versione di questa ricetta ;-)

Prima di procedere, una precisazione: per poter fare i brigidini occorre avere una apposita piastra a pinza calda, di ferro. Detto ciò, la ricetta è veloce e semplice.

Ingredienti
1 uovo
1 etto di zucchero
1 cucchiaio di olio di semi
330 grammi di acqua
220 grammi di farina
semi di anice

Preparazione
Sbattete l'uovo insieme allo zucchero e gradatamente aggiungete farina e acqua in modo da ottenere un impasto liscio, privo di grumi, piuttosto liquido in cui verserete un cucchiaio di olio e un po' di semi di anice.
Accendete la piastra ungendola con un po' di olio, quindi versate una cucchiaiata del composto, chiudete, e voilà... basta attendere pochi secondi che il brigidino è servito.

0 commenti:

Posta un commento

 

About

Site Info

Text

Dolce Toscana: la vita è bella under the tuscan sun Copyright © 2009 Community is Designed by Bie Blogger Template