martedì 6 gennaio 2009

Contrade di Siena: non solo Palio

Lo spirito di appartenenza a una contrada a Siena è molto forte negli abitanti e non solo nei giorni in cui si corre lo storico Palio, il 2 luglio ed il 16 agosto.
In piccolo questa forma di campanilismo contradaiolo rispecchia quello che vede contrapposte alcune province della Toscana: Pisa vs Livorno è forse il caso più celebre, ma certamente non è l'unico.

17 le contrade in cui è divisa Siena ed ognuna ha dal secolo scorso il suo fonte battesimale, in cui viene celebrato il battesimo di contrada che segna l'appartenenza alla propria contrada, ed il suo oratorio, la chiesa dove è benedetto il cavallo che corre per quella contrada durante il Palio di Siena.

Delle 17 contrade solo, si fa per dire, 10 partecipano due volte all'anno a questa gara; il 2 luglio il trasporto del palio avviene nella chiesa di Santa Maria di Provenzano nella Contrada della Giraffa (nella foto) mentre il 16 agosto si celebra la messa del fantino in Duomo.

La corsa in Piazza del Campo, trasmessa in diretta alla televisione, è soltanto l'evento clou di una manifestazione più lunga, preceduta da consuetudini rituali tra il sacro ed il profano, tra benedizioni in chiesa e cene di contrada. Se per due giorni all'anno una delle piazze più belle della Toscana si accende dei colori degli stendardi e delle grida di incitamento dei tifosi, in qualsiasi momento è possibile cogliere lo spirito contradaiolo che contraddistingue Siena da secoli, in una fontanina o magari in uno dei musei rionali dove sono esposti i trofei vinti dalle contrade e altre opere d'arte... non saranno gli affreschi di Ambrogio Lorenzetti, ma trasmettono l'orgoglio di un popolo per la propria città anzi per la propria contrada.

0 commenti:

Posta un commento

 

About

Site Info

Text

Dolce Toscana: la vita è bella under the tuscan sun Copyright © 2009 Community is Designed by Bie Blogger Template