sabato 13 dicembre 2008

La Deposizione di Cristo del Pontormo: un gioiello del Manierismo a Firenze

Quando capito a Firenze vicino a Ponte Vecchio, come mi è successo in questi giorni, una tappa per me quasi obbligatoria è la chiesetta di Santa Felicita. Durante una lezione unversitaria su Pontormo, genio inquieto del Manierismo, scoprii che questa piccola chiesa fiorentina conserva una delle sue opere più pregevoli: la pala raffigurante la Deposizione di Cristo.
L'interno piuttosto cupo non permette di apprezzare al meglio le vivaci tonalità cromatiche usate dal Pontormo. Per questo consiglio a chi vada a visitarla di approfittare della macchinetta disposta all'ingresso. Inserendovi un euro si accende l'illuminazione della cappella in cui l'opera è esposta e si avvia una spiegazione su questa chiesa di Firenze e sul suo capolavoro.

La scena è gremita di figure che quasi a stento occupano l'intero sfondo, piuttosto indistinto. Se le espressioni sono drammatiche come si conviene a un simile soggetto, le posizioni sono invece irrealistiche come per i due angeli che sostengono in punta di piedi, neanche fossero due ballerini della Scala, il corpo di Cristo senza avvertirne il peso. All'innaturalezza delle loro pose fa eco l'artificiosità di forme e colori, i panneggi sono come sbalzati nel metallo ed i colori cangiano repentinamente.

Ed ai cinefili che conoscono ed apprezzano quest'opera non posso che consigliare di vedere La ricotta di Pier Paolo Pasolini, facente parte del film Rogopag, in cui il regista ricrea un tableau vivant ispirato proprio alla Deposizione del Pontormo di cui vi propongo uno spezzone che ho trovato su Youtube.



Restando in ambito cinematografico eccovi un altro titolo di un film dedicato interamente a questo pittore: Pontormo - un amore eretico di Giovanni Fago. Buona visione a tutti!

0 commenti:

Posta un commento

 

About

Site Info

Text

Dolce Toscana: la vita è bella under the tuscan sun Copyright © 2009 Community is Designed by Bie Blogger Template