martedì 30 dicembre 2008

Castagnaccio: il dolce toscano alle castagne

Il castagnaccio è un tradizionale dolce della Toscana preparato specialmente in autunno e inverno in quanto a base di farina di castagne. E vista la diffusione di questo frutto dalle nostre parti potrete ben capire il motivo per cui il castagnaccio ha ormai alle spalle una storia secolare, come dimostra la citazione fatta nel 1553 all'interno del Commentario delle più notabili et mostruose cose d’Italia et altri luoghi da Ortensio Orlando che attribuisce la paternità di questo ottimo dolce toscano a Pilade da Lucca.
Gli ingredienti sono molto semplici tant'è che in passato si trovava sulle tavole dei contadini, mentre oggi lo trovate nei forni delle città toscane e che lo chiamino baldino, pattona, o più comunemente castagnaccio la preparazione è sempre la stessa.

Come prima cosa occorre ottenere una pastella abbastanza liquida e senza grumi unendo la farina di castagne al latte, precedentemente stiepidito. A questo composto vanno aggiunti un pizzico di sale, scorzette di arancia, pinoli, uvetta e gherigli di noci in abbondanza; dopodiché l'impasto va steso in una teglia (tenendo conto che questo dolce è tradizionalmente piuttosto basso) oliata e cosparso con qualche rametto di rosmarino che dia il tocco finale a questo dolce molto profumato. Alla bontà che il profumo delle sue foglie conferirà al castagnaccio la leggenda aggiunge il potere di un filtro d’amore, che farebbe innamorare perdutamente il giovane che mangi il dolce della ragazza che glielo dona.

Cuocere in forno a 180° finché il dolce non appaia sufficentemente consistente, se infilando uno stuzzicadenti torna pulito allora potete togliere la teglia. Per gustarlo al meglio abbiate un po di pazienza e lasciatelo riposare.

0 commenti:

Posta un commento

 

About

Site Info

Text

Dolce Toscana: la vita è bella under the tuscan sun Copyright © 2009 Community is Designed by Bie Blogger Template